Cristian Santoro (PSI): “Bisogna evitare l’isolamento dei rioni collinari e porre il cittadino al centro della vita pubblica”

di Mirko Cantarella

Cristian Santoro, candidato con il partito Socialista Italiano a supporto del candidato sindaco Vincenzo Napoli, ha le idee chiare specialmente per ciò che concerne i cosiddetti quartieri alti di Salerno, spesso messi un po’ da parte. “Io sono residente a Matierno ed è mia intenzione cercare di far uscire da una sorta di isolamento, magari anche involontario da parte della scorsa gestione amministrativa, queste zone che sono un vero e proprio terrazzo sulla città – ha dichiarato Santoro – “Piccoli interventi ma funzionali per aiutare i cittadini, specialmente i più anziani, nella loro vivibilità. Salerno è dei salernitani e sempre più dobbiamo, come futura amministrazione, essere vicini a loro ascoltare i loro problemi e trovare la giusta soluzione. A tal proposito, se i cittadini premieranno la mia discesa in campo, ho intenzione di istituire una sorta di scuola di quartiere; un punto in ogni quartiere con annesso sportello comunale di ascolto, dove il cittadino può recarsi per avere informazioni sull’attività del Comune di Salerno, segnalare problematiche legate alla zona in cui vive. Ciò serve per dare la giusta dignità ad ogni quartiere”. Santoro poi non ha fatto mistero per ciò che concerne un po’ l’argomento degli ultimi tempi, ovvero la manutenzione della città. Ha sposato a pieno titolo l’idea di Vincenzo Napoli di incrementare il personale nelle strade per migliorare nettamente la manutenzione ordinaria. Per la sicurezza, specialmente nelle zone alte della città, Santoro vorrebbe istituire una sorta di vigile di quartiere, una figura che possa monitorare e dedicarsi solo a determinate zone ed esser pronto a supportare qualsiasi problematica legata alla zona stessa. Continuando a parlare di sicurezza, non sarebbe affatto malvagio ritornare, anche per valorizzare l’esperienza delle persone anziane, i nonni in divisa, per il controllo dei parchi, davanti le scuole all’ingresso e all’uscita degli alunni e magari per non lasciarli soli farli supportare dalla protezione civile. “Questi sono interventi tutti a costo zero per l’amministrazione e che pone il cittadino al centro della propria città; il cittadino diventa il vero protagonista della zona in cui vive”. Fondamentale diventa il trasporto pubblico. Per Santoro andrebbe rivista la mappa cittadina dei trasporti ed incrementare i bus nei tratti zone collinari, centro cittadino (ma anche collegamenti con la zona orientale ovvero Pastena, Torrione, e Mercatello). Tali bus dovranno essere rigorosamente elettrici in un progetto globale futuro di trasformazione della città in città green ed evitare inquinamento atmosferico. Altro progetto che sta a cuore al candidato del PSI e che opera quotidianamente nel settore sanitario, è il ripristino delle sezioni distaccate del Comune di Salerno per tutelare i più anziani ed implementare i servizi demografici online per i più giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *