Barone: “No alla vendita dell’Archivio di Stato, salvaguardiamo patrimonio di Salerno”

“La Provincia di Salerno mette all’asta l’Archivio di Stato e altri immobili della nostra città. Dopo il palazzo delle Poste, andrà in mano ai privati, per quattro spiccioli, un altro edificio storico cittadino di grande prestigio. Gli enti pubblici, quasi per dispetto verso i salernitani, ad ogni difficoltà finanziaria rispondono con la vendita di qualcosa che appartiene a tutta la città”. La denuncia arriva dalla candidata sindaca Elisabetta Barone che difende così il patrimonio culturale e storico di Salerno. “È del tutto evidente che a monte di questi atti scellerati c’è un vuoto di concertazione tra Enti Locali, un’assenza di visione per il futuro di Salerno, l’incapacità di programmare nuove funzioni per il nostro patrimonio immobiliare di pregio” aggiunge Barone. “Chiedo al Sindaco di Salerno di convocare con urgenza un tavolo con il Presidente della Provincia per intraprendere congiuntamente ogni possibile iniziativa istituzionale atta a evitare la vendita del palazzo sede dell’Archivio di Stato e scongiurare l’ennesimo depauperamento del nostro patrimonio storico-culturale” conclude la candidata sindaca.

Lascia un commento https://www.cronachedellasera.it/incontri-18-genova/

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *