Celano: “Piazza delle libertà, quale regola? Quale buon senso?”

Non è passato inosservato ai più attenti tra cui Roberto Celano, capogruppo di Forza Italia al Consiglio Comunale e candidato nella stessa lista alle prossime amministrative salernitane con Michele Sarno sindaco, la disparità di trattamento e di regole per due eventi messi in atto nella nuova Piazza della Libertà a Salerno in due giorni consecutivi, ovvero l’inaugurazione dello stesso spazio e la successiva messa per il Santo Patrono della città tenutasi il 21 settembre. In un post sul suo profilo social Facebook, Celano scrive: “In piazza della Libertà l’altro ieri, per l’inaugurazione, entravano “liberamente” tutti. Ieri si entrava solo con il green pass, con conseguenti file ed assembramenti all’ingresso. In una piazza pubblica…Ma qual è la regola? E il buon senso?… Inoltre c’è da sottolineare di come la mattina del 21 settembre al Duomo entravano praticamente tutti senza alcun controllo (luogo chiuso) oltre che tanti fedeli erano presenti alla messa in cripta in modo molto…accorato. Una fila enorme in quella che è stata definita la piazza più bella d’Europa, la più grande sul mare e che poteva contenere fino a 100 mila persone (spazio aperto). Il santo sul palco davanti a 2000 sedie dove ci si poteva accomodare solo su invito (inviti che erano solo a politici, prelati, e uomini e donne di potere) mentre il popolo vero salernitano era relegato a molti metri di distanza dal santo… Due pesi e due misure con il Santo Patrono che solo in teoria è di tutti i salernitani.

L’INAUGURAZIONE LIBERA DI PIAZZA DELLA LIBERTA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *