Enzo Modica “il pittore di Venezia”

di MIRKO CANTARELLA

Definito “il pittore di Venezia” Enzo Modica (all’anagrafe Vincenzo) è stato un artista di origine foggiana (17 aprile 1940) ma che ha vissuto buona parte della sua vita a Salerno. Innamorato della città lagunare ha operato nel suo amore per la pittura con soggetti prettamente legati alla città veneta che ha dato lustro a tanti artisti che hanno fatto la storia come il Canaletto, Tiziano Vecellio, Tintoretto, Veronese, Giorgione, Mantegna, Veneziano e tanti altri. La pittura per lui era un hobby e allo stesso tempo una missione dell’anima, quel qualcosa che partiva da dentro e gli dava pace interiore. A Salerno ancor prima che per la pittura era anche noto per il suo principale lavoro a cui ha dedicato 40 anni di attività; presso la Banca San Matteo all’ufficio estero. Amava anche Salerno ed il suo mare ed era solito frequentare la zona del centro, da Corso Vittorio Emanuele, al Vestuti, a Piazza San Francesco al quartiere Madonna del Carmine dove aveva residenza. Fine ascoltatore di musica, era legato molto a Frank Sinatra e The Platters, la sua pittura ha viaggiato ovunque in Italia grazie a mostre estemporanee, collaborazioni con Pro Loco, Aziende di Soggiorno e Turismo ed altro. Parlava ben 8 lingue e negli anni ’90 si trasferì a Mestre nella “sua città” che sempre era oggetto della sua ispirazione artistica. Una curiosità: a Foggia ha vissuto nel quartiere Rosati nello stesso palazzo dove è nato Renzo Arbore. Il suo carattere audace, forte, venuto fuori anche dall’aver vissuto il periodo della seconda guerra mondiale, non ha messo freno purtroppo al Parkinson, malattia che lo ha accompagnato fino alla fine dei suoi giorni. Il 24 agosto 2021, si è spenta, presso l’ospedale di Mestre, la fiamma dell’arte di questo figlio adottivo di Salerno, fiamma che resterà accesa nelle sue opere e nel ricordo di quanti lo hanno conosciuto ed apprezzato e della sua famiglia, i fratelli, le cognate, la moglie Anna, le figlie Ada e Arianna, i generi Giuseppe e Daniele e gli amati nipoti Ylenia, Manuela, Martina e Cristian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *