Amministrative 2021: dopo De Santis, AISP in campo con Rita Mazzotti

di MIRKO CANTARELLA

Due associati dell’AISP, l’associazione salernitana della ristorazione e partite Iva capitanata da Enzo Penna scenderanno in campo alle prossime amministrative. Già da tempo Raffaele De Santis, ristoratore associato, aveva ufficializzato la sua candidatura nella lista “La Nostra Libertà” che ha come candidato sindaco l’avvocato Antonio Cammarota, mentre il nome nuovo è quello di Rita Mazzotti, titolare di un bar del centro. Il presidente Penna ed il vicepresidente Giudice hanno voluto sottolineare che l’associazione AISP in quanto tale resta apolitica ma ogni associato ha la libertà di scegliere se fare politica attiva oppure no.

“Volevamo comunicare a tutti che un altro nostro associato AISP si candiderà come consigliere in una lista civica alle prossime elezioni comunali. Oltre a Raffaele De Santis si candiderà anche Rita Mazzotti nella lista civica Rinascita con Michele Sarno sindaco” – queste le parole di Enzo Penna.

Donato Giudice Vicepresidente AISP ha dichiarato: “Come abbiamo sempre tenuto a sottolineare l’AISP non ha bandiere politiche, ma questo non è un motivo valido per negare ai nostri associati di avere un’espressione politica.
Rita è un pilastro dell’AISP, donna sempre presente sulle piazze, nelle proteste, e non a caso è stata scelta per essere la nostra portavoce a livello Nazionale diverse volte nella trasmissione “Non è l’ Arena” di Massimo Giletti su La7.
Avere un commerciante nell’ amministrazione Comunale è un passo importante per il nostro settore oramai in crisi. Sto sentendo spesso parlare di “ripresa” ma la realtà è ben altra; ci sono imprenditori sull’orlo del fallimento che non hanno, tuttavia, la forza di raccontarlo. In tempi brevi ufficializzeremo anche un terzo candidato, sempre operante nel settore del commercio che ha lottato con noi sulle piazze. Io credo molto nelle idee dei nostri associati, politiche e non, e credo nelle ambizioni politiche di ognuno, perché il confronto per me è assolutamente costruttivo, per questo motivo voglio fare a tutti un grande in bocca al lupo ed augurargli buona fortuna”.

Non sono mancate le prime parole da candidata di Rita Mazzotti: “Ho deciso d’intraprendere quest’esperienza per un forte desiderio di rivalsa, spinta dagli enormi sacrifici fatti fino ad oggi, nonostante quella che si possa pensare essere la mia giovane età, perché mia madre mi ha sempre insegnato che ciò che conta realmente nella vita è la qualità e non la quantità. Rifarei tutto ancora mille volte, le proteste, le piazze, la voce alta, i sacrifici, le notti insonni, i chilometri solo per sapere che la sofferenza non era solo la mia, perché tutto questo mi ha portata ad avere consapevolezza di quanto realmente il commercio sia il volano di un sistema produttivo ancora troppo retrogrado ed incosciente; ragion per cui tutte le mie forze, che ho sempre espresso nel lavoro, le convoglierò nell’impegno di un cambiamento che sia reale, ed esporrò molto presto i punti sui quali mi batterò e combatterò come ho sempre fatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *