Basso: “C’è un’emergenza legata ai giovani; la politica cittadina ne è lontana”

Nelle ultime settimane sono stati registrati degli episodi preoccupanti un po’ in tutta Italia. I protagonisti di tali vicende sono stati dei giovanissimi, artefici di vere e proprie sommosse scatenate nelle periferie di Milano e nei quartieri centrali di Roma. Il fatto che ciò si sia accaduto in altre città non ci autorizza a sottovalutare i problemi di fondo attraversati anche dalla realtà salernitana. Ma quando si capirà che questa crisi ha dato il colpo di grazia a una generazione già gravemente compromessa? E’ questa la perplessità espressa dal candidato sindaco di Salerno per la lista civica Movimentiamoci Insieme, Maurizio Basso, sempre vicino alle problematiche sociali e della vivibilità in città Secondo basso la politica cittadina è lontanissima da questa problematica e non si sta interrogando sul da farsi. L’abbandono scolastico sta toccando dei massimi storici e le università italiane sfornano pochi laureati. La credenza che dipinge i giovani italiani come un esercito di laureati inutili è ormai una frottola, una storiella raccontata da qualche vecchio ministro sprovvisto di diploma; la verità è che siamo uno dei paesi che in Europa sforna meno laureati. La rabbia è crescente tra i giovanissimi, in maggioranza minorenni e spesso ciò si manifesta attraverso la violenza. La politica sa soltanto reprimere ma non costruire delle opportunità. Lo sport era quasi morto già prima che arrivasse il virus, la cultura non è mai stata promossa, i centri di aggregazione sono stati trasformati in strade e vicoletti della movida e poco più. La nostra lista vuole muoversi per creare nuove strutture sportive e centri per supportare le associazioni sportive, artistiche, culturali e sociali. L’obiettivo è che tali organismi possano portare avanti dei progetti e dei programmi sul territorio. I giovani vanno aiutati e non semplicemente repressi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *