De Santis: “Scendo in campo al fianco di Cammarota, voglio fare bene per la nostra città”

di MIRKO CANTARELLA

Raffaele De Santis, giovane ristoratore rampante, titolare della pizzeria, trattoria e braceria “Da Nonno Raffaele”, scende in campo alle prossime elezioni amministrative salernitane per amore della propria città e per contribuire a migliorarla. “Mi sono candidato con la voglia di fare bene per la nostra città. Si dice sempre largo ai giovani, a chi ha nuove idee e ho deciso che era arrivato il momento di osare – dice Raffaele – Durante il periodo di chiusura per le misure anti-covid, ci fu un incontro professionale con gli altri commercianti e ristoratori e quasi per caso conobbi l’avvocato Antonio Cammarota. Fin da subito è nato un rapporto di stima reciproca, di scambi di idee, ho visto che lui, nonostante sia un veterano della politica, parlava e metteva entusiasmo in tutte le cose che diceva. Ci siamo incontrati nuovamente e, quando paventai l’idea di candidarmi mi aprì le porte de “La Nostra Libertà”. L’idea mi piacque molto e decisi di seguire questo percorso al suo fianco”. Il giovane ventiduenne ha le idee chiare ed è sceso anche in campo in prima linea nelle manifestazioni verso la mancanza di vicinanza delle istituzioni, specialmente Comune e Regione verso i ristoratori, i commercianti e le partite Iva in genere. A questo si aggiunge lo stato di degrado che la città versa in questi ultimi anni e che ha portato un certo allontanamento del turismo in città. “viviamo in una città in cui la manutenzione è ai minimi termini; il comune non ha supportato sia noi ristoratori che tutto il commercio locale con una giusta politica turistica e di eventi. Non può una città di mare vivere solo con l’evento invernale “Luci d’artista”. Il suo impegno non è passato inosservato a molti cittadini che hanno deciso di sostenerlo. A tal proposito il 26 marzo scorso, durante il corteo delle partite Iva a Salerno, che ha visto la presenza di molte associazioni di categoria anche del napoletano e la presenza del noto video blogger Gigi Lista, ha chiesto ad Antonio Cammarota di accompagnarlo dal sindaco di Salerno Vincenzo Napoli per parlare della situazione. I due hanno chiesto all’attuale primo cittadino un supporto per tutte le categorie massacrate dai DPCM assurdi nazionali, per quanto riguarda la detassazione ed un supporto economico, magari con la riconversione dei fondi proprio di Luci d’Artista, visto che non sono stati utilizzati. Il sindaco ha dato il suo assenso nel parlare di queste proposte ed anzi, ha acconsentito, su proposta di Cammarota, ad un consiglio comunale dopo le festività pasquali dove si parlerà proprio del problema Partite Iva salernitane per trovare una soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *