Ragosta, la vera alternativa all’amministrazione Napoli

di Mirko Cantarella

Michele Ragosta aveva già nello scorso anno ufficializzato l’idea di candidarsi a sindaco di Salerno. Questa idea diventa realtà e conferma la sua presenza con ben quattro liste a suo supporto tra cui la lista “Davvero”. Sempre più deciso a contrapporsi all’attuale amministrazione da egli stesso definita fallimentare sotto tutti i punti di vista. “E’ sotto gli occhi di tutti la registrazione del fallimento dell’amministrazione Napoli che ha portato la città indietro di trent’anni nella gestione dei servizi, della trasparenza ed in tutto. In diversi settori si è in grande difficoltà, dalla manutenzione delle scuole, al verde pubblico, ai rifiuti, nella gestione dei servizi sociali – afferma Ragosta – Io vedo molta frammentazione e dissenso nei confronti di questa amministrazione tanto che stanno nascendo sempre più aggregazioni alternative”. Molto chiara anche l’idea programmatica e condivisa dal gruppo a sostegno di Michele Ragosta che, oltre a “Davvero Ecologia e Diritti”, dovrebbe comprendere le liste di “Michele Ragosta Sindaco”; “Noi donne per Salerno” e “Area progressista”. Una prospettiva diversa della città da dare ai salernitani e che mette in discussione il piano di Bohigas: “Vogliamo lo stop al consumo del suolo; Creare un’idea rivoluzionaria in città di abbattimento e ricostruzione di interi pezzi di città come i palazzi costruiti forse con troppa fretta negli anni ’50; ridisegnare e dare un’opportunità alla cittadinanza di spazi adeguati e di edilizia di lunga durata e che possa consentire anche di creare migliaia di posti di lavoro – puntualizza Ragosta – Un atto dovuto e fondamentale è anche riportare al 100% pubblico i servizi primari espellendo i privati. Abbiamo svenduto Salerno Energia; Salerno Sistemi; dobbiamo anche programmare di poter portare Salerno, prima città d’Italia nella gestione dei rifiuti. Abbiamo un’idea nuova anche per rilanciare la zona industriale; rivedere tuta la zona del litorale. Questa classe dirigente è inadeguata a questi scopi. Sono per abbattere le cose brutte e fatiscenti in città”. Dunque una vera e propria rigenerazione urbana da parte di Michele Ragosta e del suo gruppo con i quali si sta già lavorando nella scelta dei vari candidati, dei futuri rappresentanti atti a governare Salerno. “Pensiamo di essere competitivi per arrivare ad un eventuale ballottaggio e giocarci la partita, perché noi poniamo in primo piano l’organizzazione di un giusto governo per la città con idee chiare e definite. A tal proposito non vogliamo per forza di cose aggregarci a chiunque per evitare di creare un’accozzaglia senza senso e senza sapere dove si va. Ovvio che siamo aperti ad altri movimenti ed anche all’apertura verso consiglieri in dissenso con l’attuale amministrazione e condividere un programma serio ed importante per questa città, perché il nostro obiettivo è far crescere Salerno e recuperare il suo ruolo di città di un certo livello in ambito regionale ed anche dell’Italia meridionale”. Spesso negli anni precedenti si è sempre detto che non esisteva una vera alternativa al predominio di quello che poi è stato definito “Deluchismo”. Michele Ragosta si pone come vera e reale alternativa all’attuale maggioranza ed anche l’ormai confermato rinvio delle elezioni al prossimo autunno non crea e creerà alcun tipo di problema. “Non credo che si ripeterà l’assuefazione avuta nelle scorse regionali perché la gente è ormai stufa, incazzata ed è consapevole che le cose non stanno funzionando e la città è in stato di abbandono. Voglio anche precisare un’altra cosa a dimostrazione che alla base della mia candidatura c’è la voglia di cambiare ed il bene della mia città. Nel caso si determini un’alleanza molto più ampia e con un programma condiviso, se devo fare un passo indietro a fronte di altra figura più importante e meritevole e che sappia essere di unione delle forze progressiste, non ho alcun problema a farlo. Io scendo in campo per vincere!”.

foto dal profilo facebook di Michele Ragosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *