Salerno, Liceo De Sanctis via i banchi con le rotelle: troppo caos!

di Sabrina Gambaro

Nell’ultimo giorno dedicato alla settimana dello Studente, i famosi banchi con le rotelle, disposti dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina dal ‘modico’ costo di circa 300 euro l’uno, sono accantonati nel magazzino al liceo di Salerno “De Sanctis”.

“C’è troppa confusione con gli alunni, non si riesce a far lezione!”

È la lamentela mossa da alcuni professori dopo appena cinque giorni di lezioni in presenza tra i banchi mobili che, nonostante recassero diversi problemi agli studenti per la loro instabilità e spazio ridotto adibito all’uso dei libri, si dimostravano invece utili per garantire il distanziamento.

Torna quindi la scuola tradizionale per le classi del biennio e alcune del triennio, dove erano stati disposti le precedenti sedie mobili: rispolverati i vecchi banchi fissi e ingombranti che rendono difficoltoso il metro di distanza tra gli studenti.

“Il problema non è solo che siano stati posti o meno i banchi con le rotelle, utili ovviamente per aumentare le distanze- sostiene una delle neo-liceali dell’Istituto- ma l’enorme spreco di denaro pubblico che questo rappresenta. Dai 6.000 ai 9.000 euro per classe! Soldi che avrebbero potuto utilizzare per ristrutturare l’edificio o ampliare le classi, già piccole di norma per ospitare 34 studenti l’una.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *