Salerno, ‘Oltre’ presenta il manifesto programmatico

Tra tutti non è passato inosservato Alberto Di Lorenzo. L’ex superdirigente deluchiano, oggi dirigente della Raggi a Roma Capitale, questa mattina, complice la pausa caffè al White a Salerno, si è intrattenuto con vecchi e nuovi esponenti politici presenti alla conferenza stampa del gruppo ‘Oltre’, composto da sei consiglieri comunali recentemente fuoriusciti dalla maggioranza consiliare per predisporre una alternativa in vista delle prossime elezioni amministrative. Di Lorenzo si è intrattenuto con un altro illustre ex: Fausto Martino, già assessore della giunta De Luca, da tempo però, tra i principali oppositori. 

Ma la lista dei presenti di vecchi e nuovi della politica che si sono ritrovati è abbastanza lunga e soprattutto eterogenea. Sono per citarne alcuni: Enzo Di Rosario, Paolo Russomando, Ferdinando Argentino, Roberto Radetich, Roberto Celano, Associazione Salernitani DOC (Roberto Casella), Alfonso Siano, Franco Mari, Andrea De Simone, Luciana Libero, Salvatore Giordano, Gaetano Amatruda, Gianluca De Martino, Antonio Malangone, Loredana Marino, Rosa Egidio Masullo, Luigi Bisogno, Nino Marotta e Aniello Salzano (recentemente nominato commissario cittadino dell’Udc). 

Dall’altra parte i sei consiglieri: Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Nico Mazzeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura (quest’ultimo collegato via Zoom) che hanno illustrato il loro manifesto programmatico. E’ stato il consigliere D’Alessio a esordire: “Noi siamo oltre e mai contro oggi siamo qui. Vi prego: non chiamateci dissidenti, vogliamo essere solo identificati come costruttori di una pagina nuova per Salerno. Occorre che la politica si apra alla cittadinanza, ci sono intere zone di Salerno dimenticate e prive di ascolto. Oggi presentiamo delle linee programmatiche mentre il programma elettorale lo costruiremo insieme a chi vorrà sottoscrivere il nostro progetto futuro. Ecco perchè non abbiamo deciso di partire dal nome del candidato sindaco, bensì partiamo dalle idee. Siamo onorati della presenza di tanti questa mattina e con loro siamo pronti a discutere e a confrontarci, per trovare un terreno comune”. Ha preso poi la parola il consigliere Mazzeo: “Non rinneghiamo nulla del nostro passato, ma è giunta l’ora di cambiare pagina e di andare oltre. E’ questa la fase storica in cui saranno fondamentali l’ascolto ed il dialogo, ci apriamo alla città tutta per realizzare un progetto forte e duraturo. Non siamo contro nessuno, non facciamo la guerra a nessuno”. E’ stata infine la volta del consigliere Giuseppe Ventura, bloccato a casa per motivi di salute. “Siamo pronti alla battaglia elettorale, siamo pronti ad accogliere tutti coloro i quali vorranno sposare il nostro progetto per cambiare in meglio la nostra città, dove manca l’ascolto ed il dialogo. Il nostro è un atto di coraggio, un esperimento mai visto da 30 anni a questa parte. Ci siamo messi in gioco e vogliamo liberare Salerno dalla cappa nella quale è finita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *