La Salernitana morde il punto a Bologna, Mazzocchi prima e Candreva poi trascinano i granata

BOLOGNA-SALERNITANA 1-1

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Lucumi; Kasius (1′ st De Silvestri), Dominguez (36′ st Aebischer), Schouten, Vignato (1′ st Soriano), Cambiaso (1′ st Lykogiannis); Sansone (29′ st Orsolini), Arnautovic. A disp: Bardi, Bagnolini, Sosa, Bonifazi, Mbaye, Moro, Ferguson, Zirkzee, Barrow. All: Mihajlovic.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Bronn (31′ st Valencia), Gyomber, Fazio; Mazzocchi, Lassana Coulibaly, Maggiore, Vilhena, Bradaric (9′ st Candreva); Bonazzoli (18′ st Botheim), Dia. A disp: Micai, Fiorillo, Sambia, Kristoffersen, Kastanos, Capezzi, Motoc, Iervolino, Pirola. All: Nicola.

Per un primo tempo da protagonista, ce n’è un secondo (quasi) di sofferenza. La Salernitana di mister Davide Nicola, di scena al Dall’Ara di Bologna per il posticipo del turno infrasettimanale, ha dimostrato di essere squadra, di essere in vita e di poter costruire il bel gioco al di là di tutto e tutti, con una prima fase da trascinatrice. Al di là di un rigore segnato dai padroni di casa all’inizio della seconda fase di gioco, al di là di una partita comandata per oltre 45 minuti che regala mezza gioia però ai 2500 tifosi presenti, che hanno riempito il settore ospiti mandandolo sold out. Nonostante un superlativo Mazzocchi e un prezioso Candreva subentrato a Bradaric, che aveva guadagnato una maglia da titolare e una iniezione di fiducia da Nicola. Un errore di Gyomber però non lascia dubbi al direttore di gara Ghersini che fischia il calcio di rigore in favore della formazione di Mihajlovic. Arnautovic dal dischetto non delude i supporter rossoblù che tornano a respirare nuovamente dopo il settimo minuto di gioco del secondo tempo. Oltre mezz’ora dopo è Boulaye Dia – al suo secondo gol nel campionato di massima serie – a far scoppiare di gioia i tifosi della Bersagliera. Tutto parte dall’esperienza di Candreva, che fa “girare” bene i suoi compagni di squadra facendo da maestro di ordine e precisione. I granata mordono il punto su un campo difficile, guadagnando il terzo risultato utile consecutivo. La settimana però è corta, lunedì c’è già l’Empoli all’Arechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.