Stagione teatrale al Verdi, dalla Regione Campania arrivano oltre 4 milioni di euro

Alla stagione teatrale e per il teatro Verdi, con gli spettacoli del maestro Daniel Oren, arrivano dalla Regione Campania 4 milioni e 500 mila euro con un programma rimodulato e prezzi rivisti (senza alcun abbonamento). È quanto si legge in un delibera del 28 ottobre della (nuova) Giunta comunale.
“Il programma approvato prevedeva una parte estiva da tenersi nello spazio all’aperto antistante al Teatro A. Ghirelli ed una parte invernale con spettacoli da tenersi al chiuso al Teatro G. Verdi; che il d.l. 139 dell’8 ottobre 2021 recante “Disposizioni urgenti per l’accesso alle attivita’ culturali, sportivee ricreative, nonchè per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali” ha consentito ai teatri in zona bianca di ritornare alla loro massima capienza – si legge nel documento – e che la Regione Campania ha individuato il Comune di Salerno quale beneficiario del “Piano strategico per la cultura e i beni culturali 2021” per il progetto “Teatro Verdi” e a tal proposito la Direzione Generale per le Politiche Culturali e Turismo della Regione, con pec dell’08.10.2021 ha sollecitato l’invio del progetto, corredato di delibera di programmazione, quadro economico di dettaglio e cronoprogramma; che la Giunta Comunale ha ritenuto dunque di cogliere le sopraggiunte indicazioni e i segnali di ripresa, dopo le chiusure e le drammatiche difficoltà dettate dall’emergenza pandemica da COVID 19, per rilanciare l’offerta culturale della città incrementando la programmazione del Teatro Verdi e protraendola fino a marzo 2022;
che, pertanto, l’Amministrazione ha fatto richiesta alla Direzione Artistica del Teatro G. Verdi di rimodulare la programmazione della fase invernale da svolgersi all’interno del Teatro G. Verdi e di prolungarla con eventi aggiuntivi fino marzo 2022; che occorre approvare il nuovo prezzario dei biglietti per gli spettacoli”. Gli assessori (era assente soltanto quello ala trasparenza Claudio Tringali) hanno quindi deliberato il programma e le variazioni:
“Considerato che il programma rimodulato rientra nella spesa di € 4.500.000,00 e non comporta alcun incremento di spesa;
contabile della presente proposta; si delibera di approvare la proposta rimodulata dal maestro Daniel Oren, in ordine alla programmazione degli eventi lirici-concertistici che si svolgeranno al Teatro “G. Verdi” da novembre 2021 a marzo 2022, di disporre che non saranno emessi abbonamenti. Di precisare che la licenza temporanea di esercizio di pubblico spettacolo, sarà intestata al dipendente Albano Maria Rosaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.