Appalti truccati, al via interrogatori di garanzia: Zoccola risponde per oltre sette ore

E’ durato oltre sette ore l’interrogatorio di Fiorenzo Zoccola, uno dei principali indagati nell’inchiesta legata ad appalti e politica al comune di Salerno. Il presidente di una delle cooperative sociali (che è in carcere da lunedì mattina) finite sotto la lente d’ingrandimento della magistratura, accompagnato dal suo legale Michele Sarno, ha risposto alle domande del gip Gerardina Romaniello e dei pm Guglielmo Valenti ed Elena Cosentino. L’interrogatorio di garanzia è iniziato alle 11.30 ed e’ terminato alle 18.45. Si è avvalso della facoltà di non rispondere, invece, Luca Caselli, dirigente del settore Ambiente, difeso dall’avvocato Marco Salerno. E’ slittato a lunedì per un difetto di notifica l’interrogatorio del consigliere regionale ed ex assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno, Nino Savastano (difeso dall’avvocato Cecchino Cacciatore) e degli altri sette destinatari di misura cautelare. Nell’inchiesta sono coinvolte 29 persone: indagato, tra gli altri, anche il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.