“Dream for a while”: debutto da solista per Domenico Andria, musicista salernitano

di Mariafrancesca Troisi
Battesimo da solista per Domenico Andria, bassista e arrangiatore salernitano. Alle spalle una carriera lunga trent’anni, tra collaborazioni
e attività da turnista, il musicista nato a Giffoni debutta in solitaria con “Dream for a while”, antipasto del suo primo album, “Direzioni”, in uscita ad aprile per la “I Make Records” di Francesco Tedesco. “Dream for a while” è stato scritto con Alessandro Vitiello (voce, testo e chitarre) e suonato da Ivo Parlati (batteria) e Gianfranco Campagnoli (flicorno). Il brano, disponibile in anteprima su Spotify e Youtube (dal 19 marzo), uscirà ufficialmente il 26 marzo, su tutte le piattaforme digitali. Negli anni Domenico Andria ha collaborato con Barbara Cola, Leda Battisti, Mario Reyes & Gipsy King. Membro della Salerno Jazz Orchestra, ha suonato con Dino e Franco Piana, Bob Mintzer, Chiara Civello e Serena Brancale. È stato in tour con Nello Salza, Larry Mitchell, Tura Juliette, Greg Kofi Brown,
Antonio Onorato, Enzo de Caro, Karl Potter. Ha partecipato a diversi Festival e manifestazioni, come: “Arezzo Wave”, “Umbria Jazz”, “Baronissi Jazz”, “Barga Jazz”, “Lioni Jazz”, “Villa Guariglia”, “Giffoni Film Festival”, “Salerno Letteratura”, “Ombre Festival”, “Noto Musica Festival” e “Musicultura Festival”, e suonato con gli Antiqua Saxa, Alessandra Falconieri e Levia Gravia. Il musicista è anche compositore e arrangiatore: nel suo palmares il “Giffoni Film Festival” e MAMA Production. Tante anche le collaborazioni discografiche: Vartsava, Levia Gravia, Nicola Ferro, Silvia Aprile, Simona Molinari, Angelo Carpentieri, Ana Flora, Antiqua Saxa, Peppe Cirillo e Electric Ethno Jazz Trio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *