La fine del Regno delle Due Sicilie: il ricordo del meridionalista Guglielmo Grieco

Il 13 febbraio 1861 finiva il glorioso Regno delle Due Sicilie ad opera di un barbaro esercito invasore che attaccó con l’inganno uno Stato amico senza neanche una dichiarazione di guerra e aiutato da massoneria e altri. Cadeva la gloriosa Cittadella di Gaeta con il nostro Re Francesco II il quale volle difendere l’onore del Regno insieme alla sua amata Regina Maria Sofia dimostrando il vero valore del popolo duosiciliano…altro che esercito di “Franceschiello”, fu un esercito di prodi pronti a tutto per riscattare i tradimenti avvenuti grazie ai soldi della massoneria e gli aiuti inglesi. Oggi onoriamo i morti caduti per mano di una stirpe senza onore e alla quale la storia, da brava maestra, ha saputo ripagare il male fatto perdendo per sempre il regno italiota e fuggendo difronte ai tedeschi lasciando l’esercito senza ordini e in balia del nemico. Francesco e Sofia, invece, seppero riunire le ultime forze rimaste e, pur consapevoli che tutto era perduto, Vollero tentare una impresa che rimarrà per sempre tra le più ardite della storia. Onore ai caduti delle Due Sicilie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *