Governo: il giuramento di Draghi e dei ministri

Il Governo tecnico.politico di Mario Draghi vede la luce a mezzogiorno con il giuramento al Quirinale dei 23 ministri con la formula 8 a 15: un terzo le donne, un terzo i tecnici. Un giuramento low profile, come vogliono le regole anti-Covid: non sono ammessi parenti né giornalisti e la cerimonia si tiene in streaming. Tutti i ministri sono rimasti distanziati, con le mascherine anche mentre pronunciavano la formula del giuramento, e al termine è stata eliminata anche la tradizionale stretta di mano al presidente Mattarella. 

Alle 13 il momento del passaggio di testimone: la cerimonia della campanella che passa di mano, dall’avvocato del popolo a SuperMario (i due si sono incontrati ieri sera per una mezz’ora). Subito dopo la squadra – fotografia fedele per quanto possibile degli schieramenti – si ritrova riunita nel primo consiglio dei ministri, fissato per le 14 a Palazzo Chigi: prima del Cdm che darà inizio al nuovo corso tutti i ministri verranno sottoposti a tamponi rapidi antigenici. Solo all’esito dei tamponi, potranno accedere alla sala del Consiglio dei ministri. (fonte: quotidiano.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *