Frana, oltre il danno la beffa: pedaggio e lavori in autostrada

Non bastava la frana, la chiusura dell’ex Ss18 e tutto ciò che ne consegue, in una già compromessa situazione generale e di emergenza Covid. Come è già accaduto in altre circostanze, anche la Sam (società autostrade meridionali) ci mette lo zampino. Il pedaggio – manco a dirlo – si paga e per intero (2,10 euro a tratta) e in più per quasi un chilometro si circola ad una corsia verso sud causa asfalto. Così stamattina la lunga coda di auto per accedere al casello di Cava raggiungeva quasi il centro cittadino metelliano. Uno scenario apocalittico, paradossale e surreale rispetto all’emergenza (anzi alle emergenze) in corso. Stavolta si faccia presto e si risolva definitivamente il problema e con esso tutti i contenziosi civili e amministrativi in essere. Le istituzioni competenti facciano presto: stavolta si rischia la sopravvivenza di un territorio già provato dall’emergenza Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *