Rapuano batte la Salernitana ed è polemica

Continuano senza sosta le polemiche legate all’arbitro di Salernitana – Pordenone, Antonio Rapuano. L’ Empoli mette la freccia e sorpassa i granata in testa alla classifica del campionato di Serie B grazie anche ad un rigore generoso nei confronti dei toscani che ha fatto infuriare non poco il Cosenza. Addirittura in conferenza stampa il mister dei calabresi Roberto Occhiuzzi ha invocato il VAR in B perchè per lui entrambi i gol empolesi sono stati viziati da errori arbitrali. Sembra uno scherzo del destino ma proprio nei due match delle prime della classe gli arbitri hanno rovinato la gara con decisioni alquanto generose. Il signor Rapuano all’Arechi ha fatto un sipatico massacro con ben 10 ammonizioni e tre espulsioni (compreso Castori). Al 29′ Capezzi viene espulso per un fallo. Dalle immagini non sembra ci sia cattiveria e l’espulsione sembra abbastanza forte come punizione. Seconda azione incriminata quando Tutino entra in area e viene chiuso da due avversari; era calcio di rigore per tutti ma non per l’arbitro. Azione poi di Djuric in area, l’attaccante viene strattonato ma per l’arbitro si può giocare. e vogliamo parlare dei due interventi di mano di Ciurria e Camporese che il buon direttore riminese non ha visto? E l’ammonizione di Di Tacchio? La prima non c’era e di conseguenza avendo avuto la seconda non sarebbe stato espulso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *