Scuola, Vaia (Spallanzani): ‘Mantenere le restrizioni’

“C’è bisogno ancora di tanta prudenza perché i dati di questi giorni sono ancora figli di quella che era la nostra situazione fino al 20 dicembre. Credo dunque sia opportuno e prudente attendere i risultati del Dpcm della fine di gennaio, mantenere inalterate anche per la scuola le misure di salvaguardia attuate prima e aspettare almeno la seconda settimana di gennaio”. Così Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto per le malattie infettive Spallanzani di Roma, intervenuto a Rainews24, commenta l’attuale situazione epidemiologica sul fronte Covid-19.

Quanto al vaccino, dice Vaia, “alcune Regioni e province sono un po’ piu’ avanti con la somministrazione, altre fanno piu’ fatica, ma questo e’ dovuto in parte dal fatto che veniamo da un periodo particolare (Natale e Capodanno) e in parte dal fatto che siamo alle prese con la piu’ grande campagna vaccinale di tutti i tempi. Anche in questo caso l’Italia e’ a macchia di leopardo. Siamo ai primi giorni, e sono ottimista che andando avanti, soprattutto con l’arrivo di altri vaccini, proseguiremo piu’ speditamente”. Dal canto suo, Vaia, sara’ l’ultimo del suo ospedale a vaccinarsi: “Io sono il direttore dello Spallanzani, non sono in corsia e come qualsiasi bravo capitano debbo prima mettere sulle scialuppe il personale. Saro’ l’ultimo a vaccinarmi. Bene ha fatto invece Andrea Crisanti a vaccinarsi e a farlo in diretta, dopo le polemiche che erano nate da una sua dichiarazione. Era stato mal interpretato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *