Consiglio Comunale, opposizione raddoppiata. Dante Santoro: “Salerno pronta per cambiare nel 2021”

Si è tenuto questa mattina l’acceso ultimo Consiglio Comunale dell’anno a Palazzo di Città. A tirare le somme di una giornata intensa è il consigliere Dante Santoro: “Oggi è stato l’ultimo Consiglio Comunale del 2020, uno degli ultimi della consiliatura e per la prima volta nella storia di Salerno l’opposizione finisce il mandato aumentando, anzi addirittura raddoppiando da 6 a 13 consiglieri (con l’adesione di 7 consiglieri che oggi hanno ammesso il fallimento dell’amministrazione). Per chi come me fa battaglie quotidiane per denunciare le malefatte di chi governa Salerno e propone un’idea diversa di città è la riprova che agiamo nel giusto per il giusto – evidenzia Santoro che ha rimarcato l’importanza del comparto sicurezza stradale nel ricordare la compianta giornalista Marta Naddei – Questo risultato rispecchia l’umore di migliaia di salernitani che chiedono una gestione ed una visione diversa della nostra città. Ho servito lealmente la mia città, non sono un politico e non vivo di politica, mi reputo solo un giovane cittadino prestato alla politica perché amo la mia città. Ho cercato di sbagliare il meno possibile, per la prima volta tanti cittadini hanno potuto vedere che anche dai banchi della minoranza e senza soldi si è potuto trasformare quartieri, garantire diritti ed offrire servizi e proposte concrete. Essendo “prestato” alle istituzioni parlo sempre prima da cittadino anzi da salernitano innamorato di Salerno: mi auguro che per il 2021 questa città cambi, si liberi dall’oppressione e sia governata da chi davvero vuole dare un futuro migliore e diverso alla collettività e non a poche lobby. Spero che i cittadini si riprendano la città, è ora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *