Ciarambino: “Bilancio, le nostre proposte per il contrasto alla povertà e il rilancio delle imprese”

La capogruppo regionale M5S illustra gli emendamenti alla Legge di Stabilità: “Rispondiamo a esigenze reali dei cittadini”

“L’esame della legge di bilancio regionale della Campania arriva in un momento di forte sofferenza per tantissime categorie. Come Movimento 5 Stelle abbiamo voluto concentrare i nostri sforzi e le nostre proposte verso il sostegno alle fasce deboli e alle categorie maggiormente colpite degli effetti dell’emergenza pandemica. Per questo, tra i nostri emendamenti, abbiamo proposto l’istituzione di un fondo di sussistenza delle persone colpite da povertà alimentato da donazioni di privati e dal taglio di stipendi di consiglieri e assessori regionali, un contributo ai nuclei monoparentali con figli minori di 14 anni in isolamento fiduciario per essere venuti in contatto con persone positive, che non abbiano ferie o siano privi di sostegno per assenza lavorativa, e un contributo per l’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione per le famiglie indigenti”. Lo dichiara la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino, nell’illustrare gli emendamenti alla Legge di Bilancio regionale presentati dai componenti del Gruppo M5S.

“Vogliamo supportare il rilancio dell’economia e frenare la crescita della disoccupazione – prosegue Ciarambino – sostenendo lavoratori riunitisi in cooperative per acquistare la propria azienda in crisi e rilanciarla. Puntiamo a finanziare un fondo per incentivare l’export e per dare avvio alla costituzione dei distretti del commercio, chiediamo di rifinanziare la Banca della Terra per offrire terreni incolti ai giovani, aggiornando l’elenco dei terreni a vocazione agricola, e di promuovere l’istituzione di comunità energetiche per favorire la produzione e lo scambio di energie prodotte da fonti rinnovabili. In tema di rilancio del turismo proponiamo di implementare la promozione e la segnaletica informativa dei nostri siti Unesco, anche con utilizzo dei QR-Code. E dopo l’allarme lanciato dal commissario nazionale antiracket, che fotografa una Campania drammaticamente al primo posto per richieste di aiuto, proponiamo un fondo regionale in favore di vittime di usura o di estorsione. Provvedimenti di buonsenso che rispondono alle esigenze reali di un territorio messo in ginocchio dalla pandemia, ma che ha necessità di rialzarsi e ripartire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *