Piazza della Libertà, nuova variante: No Crescent, ‘Abbiamo diverse domande, ci rivolgeremo alla Procura’

di ANDREA PELLEGRINO

“Assistiamo alla variante della variante per il completamento della Piazza della Libertà e ci auguriamo che si faccia subito chiarezza”. Così il comitato No Crescent in merito all’ultima determina che approva una variante da oltre 4 milioni di euro per il completamento dei lavori della piazza. “Sarebbe interessante sapere quale adeguamento normativo è sopraggiunto. Non fosse altro che si stanzia oltre un milione di euro per presunte norme cambiate dall’aggiudica dell’appalto ad oggi – spiegano i componenti del comitato “No Crescent” – Chissà se la Procura di Salerno non faccia chiarezza anche su questa nuova variante nel mentre si celebra il processo sulla prima variante approvata dall’allora amministrazione De Luca. Chissà se i nuovi adeguamenti non c’entrino con la relazione tecnica dell’ingegnere Rago sulla deviazione del torrente Fusandola”. “Abbiamo diverse domande davanti a questo nuovo atto – proseguono – che rappresenta quasi il 25 per cento dell’appalto originario. Chissà se anche questo è consentito dal codice degli appalti, in considerazione dell’articolo 106 del Dgls n.50/2016 che impone un nuovo bando per gli appalti in variante che superano il 15 per cento. Tutte queste domande – proseguono – saranno oggetto di un esposto alla Procura della Repubblica di Salerno e chiederemo anche lumi rispetto alla commissione di collaudo che vede al suo interno due tecnici attualmente indagati per un ulteriore procedimento strettamente collegato ai lavori di riqualificazione del comparto Santa Teresa di Salerno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *