Movimentiamoci insieme con Basso Sindaco: nati ad agosto e pronti per la battaglia

di MIRKO CANTARELLA

“Ho vissuto la mia infanzia a Bellizzi e vivo a Salerno da oltre trent’anni. Fin dai tempi delle scuole superiori ho iniziato a conoscere la nostra città in ogni angolo ed il mio lavoro di agente e broker immobiliare, che svolgo da più di 25 anni, con una mia società di servizi, la “RE-Lions”, mi ha consentito di rapportarmi con tante realtà e di capire le potenzialità inespresse di Salerno. I cittadini devono partecipare di diritto alle decisioni della politica locale specialmente nella staticità in cui versa l’intera nazione in questo particolare periodo storico che stiamo vivendo. Ho deciso di scendere in campo per contribuire in prima persona al miglioramento della città e allo sviluppo territoriale con progetti ed un programma serio e ben definito” – queste le parole di Maurizio Basso, primo candidato sindaco alle prossime amministrative a Salerno del 2021, sostenuto dalla lista civica indipendente “Movimentiamoci Insieme”. Un’idea ufficializzata già il 19 agosto scorso da semplice cittadino e professionista salernitano mai iscritto a nessun partito politico in passato. Inoltre Basso è molto legato alla solidarietà, all’aiuto dei più deboli come gli anziani, i disabili ed è deciso a sostenere i disoccupati ed i giovani che hanno una preparazione specifica ma non riescono a trovare sbocchi professionali adeguati. Non a caso il nome della lista Movimentiamoci insieme vuole dare proprio il senso della dinamicità, di uscire da una certa staticità in cui versa la città da anni e camminare tutti uniti, nessuno escluso. “Non voglio elevarmi ad un’entità superiore rispetto ai cittadini, non voglio essere un amministratore che si pavoneggia ma voglio essere un rappresentante dei diritti e degli obiettivi di tutti i salernitani” – questo il pensiero di base su cui fonda la sua campagna elettorale. Tra l’altro è anche presidente di una società sportiva dilettantistica di pallavolo femminile, la “Re Lions Sport Salernum”, che proprio quest’anno ha vinto il campionato ed è stata promossa in prima divisione ed inoltre, da circa tre anni ha anche esperienze dirette nel settore del turismo ricettivo B&B e Case Vacanze in cui la sua società ha sviluppato un ramo dedicato. Un programma politico dunque anche dettato dalle esperienze dirette che verte su dei punti fondamentali come in primis il lavoro. Ma il lavoro si crea anche con il miglioramento della città nei suoi arredi urbani, specialmente nel centro storico dove non si interviene da almeno 10 anni; dalla vivibilità della stessa, rendendola pulita e praticabile; nella cura degli alberi con un monitoraggio continuo; dall’eliminazione delle barriere architettoniche; dagli investimenti; dalla creazione di infrastrutture, anche di ricezione turistica e dalla rivalutazione della attuale e visibile mancanza di una vera impiantistica sportiva oltre che nella cultura intesa in senso più ampio, attuando un’opera di sensibilizzazione e formazione dell’ampio patrimonio artistico, storico e culturale che Salerno detiene.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è maurizio-basso-2.jpg

“Ad oggi la città è abbandonata a sé stessa. Ma i colpevoli siamo noi salernitani per aver creduto di dare fiducia a chi ha realizzato dei progetti facendoli passare per pubblici ma che di pubblico non ha assolutamente nulla. Ovviamente si andrà on a distruggere ma a rivalutare le cose già fatte e a migliorarle”.  E continuando a parlare di lavoro, Basso ha anche le idee chiare sulla sensibilizzazione delle problematiche dei lavoratori autonomi visto che Salerno è anche ricca di Partite IVA, riequilibrando le tasse per far in modo che tutti riescano a contribuire al pagamento delle stesse. Infine nel proprio programma vi è anche la rivalutazione del mare, risorsa molto importante per l’economia e la vita della città. “Una città funzionale è appetibile per gli investimenti esterni di aziende o singoli. Migliorare la città vuol dire poter discutere con tali soggetti che ovviamente aprirebbero nuove opportunità di lavoro per i salernitani”. Un punto a favore di Movimentiamoci insieme sta nella lista stessa, completa per il 70% e che ha nelle proprie fila una vasta presenza femminile così che ad oggi è la lista più rosa delle pretendenti a governare la città a palazzo Guerra.

www.bassosindaco.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *