A Cosenza un gol di Tutino lancia la Salernitana al primo posto in classifica.

Basta un gol alla Salernitana per uscire indenne dal San Vito di Cosenza e portare a casa i tre puti che valgono il primato in classifica in Serie B. Nel computo delle azioni i granata sono risultati complessivamente superiori ai calabresi. Già al 13′ Tutino tira ma la palla va poco sopra la traversa. Al 35′ è Anderson a rendersi pericoloso ma Falcone respinge così come un minuto dopo con i piedi si salva sulla conclusione di Dziczek. La prima azione di nota del Cosenza è al 37′ di Belez il cui tiro è alto sopra la traversa della porta granata. Ancora Falcone dice no ad Anderson sul finire del primo tempo respingendo il suo tiro. Il secondo tempo ricomincia con i granata sempre in attacco e già al 4′ Djuric ha una grande occasione ma il suo colpo di testa su corner di Dziczek termina di poco al lato. E’ il preludio al gol che arriva al 5′ con un ispirato Anderson che con un passaggio filtrante da la palla a Tutino che supera Falcone per il vantaggio della Salernitana. L’azione migliore del Cosenza arriva al 39′ con l’assist di Sacko per Bahlouli che calcia alto.

IL TABELLINO

Cosenza – Salernitana 0 – 1

Reti: 5’ st Tutino.

Cosenza: Falcone, Tiritiello, Idda, Legittimo, Bittante (30’ st Petre), Bruccini (30’ st Ba), Sciaudone, Vera (17’ st Corsi), Carretta (30’ st Sacko), Bahlouli (40’ st Kone), Baez. All. Roberto Occhiuzzi

A disposizione: Matosevic, Bouah, Schiavi, Gliozzi, Ficara, Sueva, Petrucci.

Salernitana: Belec, Mantovani, Gyomber, Bogdan, Kupisz, Dziczek (17’ st Schiavone), Di Tacchio, Casasola, Anderson (28’ st Capezzi), Tutino (40’ st Cicerelli), Djuric (40’ st Gondo). All. Fabrizio Castori

A disposizione: Adamonis, Baraye, Iannoni, Barone, Giannetti.

Arbitro: Federico Dionisi di L’Aquila.

Assistenti: Giuseppe Macaddino (sez. Pesaro) – Gamal Mokhtar (sez. Lecco).

IV Uomo: Daniele Paterna (sez. Teramo).

Ammoniti: Bruccini, Idda, Ba, Petre (C), Dziczek, Di Tacchio, Anderson, Gyomber, Bogdan (S).

Espulsioni: Ba (C).

Angoli: 3 – 5

Recupero: 4’ st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *