Porta Ovest, giù il primo diaframma: festa nel cantiere

“Abbiamo voluto celebrare pubblicamente un passaggio significativo nella costruzione del doppio sistema di gallerie: l’abbattimento del diaframma testimonia l’avvio della fase finale dei lavori ma soprattutto ci consente di esprimere pubblicamente un ringraziamento agli operai e ai nostri collaboratori e alle maestranze tutte per l’encomiabile lavoro svolto”. Con queste parole Carmine Marinelli, presidente del Consorzio Stabile Arechi, composto dai gruppi Marinelli e Carlomagno, ha introdotto l’evento pubblico che è stato organizzato nel cantiere di Porta Ovest, nel rispetto delle necessarie misure di sicurezza. All’interno della Galleria Cernicchiara è stato possibile assistere all’abbattimento del primo dei due diaframma, che sono setti di materiale roccioso o terrigeno che separano il fronte di
avanzamento di una galleria in corso di scavo dall’altro contrapposto. In generale si tratta di un passaggio significativo e celebrato dalle maestranze perché per la prima volta lato sud e lato nord dello scavo si uniscono. L’abbattimento del diaframma è al chilometro 1+736 partendo da Cernicchiara. Lo scavo è avvenuto attraverso una successione di fasi di lavoro fino al completamento del ciclo. La galleria ora assume la forma definitiva dopo che è stato eseguito lo scavo, la messa in opera del rivestimento provvisorio e del rivestimento definitivo. Le maestranze impiegate in vari turni sono state veramente molte, con una media di 75 operai al giorno. La copertura di terreno in corrispondenza del diaframma è pari a 90 metri. L’intervento denominato Salerno Porta Ovest consiste nell’attività di “Progettazione esecutiva, coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione lavori per la realizzazione del I° stralcio – II° lotto. Committente è AdSP (Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale) mentre l’Impresa esecutrice dei Lavori è Consorzio Stabile Arechi Scarl costituito dal Gruppo Carlomagno e dal Gruppo Marinelli. L’opera di valore strategico ha lo scopo di collegare il porto commerciale di Salerno con lo snodo dell’autostrada A3 Svincolo Salerno.Il collegamento è previsto interamente in sotterraneo partendo da via Ligea fino al vallone Cernicchiara. E’ costituito da due gallerie principali oltre ad una bretella di svincolo:
‐Carreggiata nord L=2’474 m:
‐Carreggiata sud L=2’449 m;
‐Svicolo Poseidon L= 159 m ubicato in carreggiata sud, permette di raggiungere la località Poseidon partendo da via Ligea senza percorrere il viadotto Gatto;
‐Lunghezza complessiva L = 5’082 m;
‐ Dislivello 100 m circa
‐Volume complessivo di scavo V = 700’000 metri cubi circa.
Al 18.07.2022 sono stati eseguiti i seguenti lavori:
‐ Scavo Carreggiata nord 2’474 m pari al 100%
‐ Scavo Carreggiata sud 2’292 m pari al 93,5%
‐ Volume di scavo eseguito 650’000 m3 circa pari al 92,85%
‐ In termini economici è stato eseguito il 73,20%
Attualmente sono impiegati:
Direzione di cantiere n° 15 tecnici/amministrativi;
Operativi di cantiere n° 75 addetti;
Consulenti professionali esterni n° 8
FUTURO
‐Scavo Carreggiata sud: restano da scavare 157 m pari al 6,5%; ‐Svincolo Poseidon: restano da scavare 159 m pari al 100%; ‐Volume di scavo da eseguire 50’000 m3 pari al 7,15%;
‐In termini economici resta da eseguire il 26,8% così distribuito:
Galleria: 29,71%;
Svincoli e raccordi: 27,36%;
Impianti: 42,93%.
L’ultimazione degli scavi è pianificata per dicembre 2022 con l’abbattimento del secondo diaframma. Subito dopo l’abbattimento del diaframma, al quale erano presenti tra gli altri il presidente della commissione trasporti della regione Campania, Luca Cascone, l’assessore Lavori Pubblici del Comune di Salerno, Michele Brigante, il suo predecessore e consigliere comunale Mimmo De Maio, presso il Lloyd Baia Hotel si è svolta una cerimonia per alcuni riconoscimenti assegnati alle maestranze.”Per noi e per i lavoratori tutti con questo abbattimento, al quale seguirà a breve anche quello del secondo diaframma nell’altra canna, si aggiunge un altro importante tassello nella costruzione di un’opera fondamentale, consapevoli che la sua ultimazione consentirà di rivoluzionare la viabilità nella città di Salerno, con benefici per le imprese, per i cittadini e per il territorio” ha aggiunto Marinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.