Antonio Ilardi neo-Presidente di Federalberghi Salerno: “Siamo al lavoro per lo sviluppo economico, turistico e culturale”

di Sabrina Gambaro

È unanime la votazione che, questa mattina a Salerno, ha eletto l’Ing. civile Antonio Ilardi, come nuovo Presidente di Federalberghi Salerno.

Padre sposato con due figlie è già Presidente della Polo Nautico srl, società proprietaria dell’Hotel Centro Congressi Polo Nautico di Salerno. La sua forte passione civile lo porta, fin da giovanissimo a dedicarsi alla rappresentanza degli interessi collettivi. Già da studente è impiegato nel Consiglio di Istituto del Liceo Tasso, per poi ricoprire la carica di Senatore Accademico all’Università degli Studi di Salerno. Nel suo curriculum vediamo poi la partecipazione attiva ad organi provinciali, regionali e nazionali di Confindustria. Negli anni poi guida imprenditori salernitani del Gruppo Giovani e del Comitato Piccola Industria.

Ex Vice-Presidente della Camera di Commercio di Salerno si occupa anche di Urbanistica in Confindustria Campania e di Edilizia negli organi nazionali della Compagnia delle Opere. Esercita la presidenza anche nella Società Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi spa dove diventa anche Amministratore Delegato.

 La seduta assembleare che lo ha nominato ora Presidente di Federalberghi Salerno, si è da poco conclusa. Si è celebrata sia on-line che nella sede territoriale di Confcommercio Campania.

Il neo-eletto Ilardi ha ringraziato i suoi associati per la fiducia in lui riposta. A partire dal past-president Giuseppe Gagliano che loda per la qualità e la serietà dell’impegno profuso. Non manca poi la menzione per il loro supporto alla struttura regionale e provinciale di Confcommercio e di Federalberghi. È con queste parole che assume il suo nuovo ruolo:

“Accolgo questa elezione con rinnovato entusiasmo e con il consueto spirito di servizio che ha caratterizzato le tante esperienze di rappresentanza fin qui vissute. Mi farò carico, unitamente ai componenti del Consiglio Direttivo, di sostenere le ragioni e le esigenze dell’industria alberghiera della provincia di SalernoPunta di diamante della nostra economia”.

Avanza subito un piano di operatività che comprende il confronto e la collaborazione con le istituzioni locali. Tra i principali obbiettivi dell’ingegnere civile è incentivare il turismo salernitano sostenendo le iniziative che lo valorizzano e apportando idee e proposte articolate e concrete:

“Non faremo mancare il nostro sostegno agli amministratori pubblici animati da buona volontà e non celeremo la nostra disapprovazione ove notassimo inefficienze e mancanze. Porremo, da subito, al centro del dibattito questioni strategiche”.

Tra i suoi obbiettivi infatti cita:

  • Lo sviluppo infrastrutturale ed operativo dell’Aeroporto di Salerno-Pontecagnano;
  • La definizione di una organica strategia di marketing turistico provinciale;
  • La valorizzazione delle risorse culturali e paesaggistiche del Territorio;
  • Il potenziamento del trasporto pubblico su gomma, su ferro e via mare.

Ma il suo progetto non finisce qui!

Infatti, insieme al nuovo consiglio, sosterrà l’azione degli organi regionali di Federalberghi favorendo l’apertura di un dibattito sulla disciplina dei condhotel. Inoltre, in esame anche il varo di un piano regionale di riqualificazione delle strutture ricettive. Non manca poi l’intento di definire politiche fiscali regionali complementari ai bonus edilizi nazionali destinati alle imprese.

Siamo già al lavoro per concorrere allo sviluppo economico dei nostri territori, all’incremento dell’occupazione e al benessere delle imprese”

Rassicura Ilardi. A completare la rosa dei consiglieri che faranno capo al direttivo di Ilardi ci saranno:

  • Ferdinando Santonicola (Hotel Stella Marina, Acciaroli);
  • Salvatore Di Lieto (Hotel La Bussola, Amalfi);
  • Luca Proto (Villa Maria Luigia, Amalfi);
  • Luigi Acanfora (Olimpia Cilento Resort, Ascea);
  • Federico Del Grosso (Hotel Palace, Battipaglia);
  • Carmine Giovanni Tamburrini (Hotel Le Palme, Capaccio);
  • Gerardo Viola (Hotel Terme Rosapepe, Contursi);
  • Giuseppe Senatore (Hotel Calypso, Pontecagnano);
  • Raffaele Esposito (Hotel Tramonto d’oro, Praiano);
  • Raffaele Nasti (Hotel Bruman, Salerno);
  • Pasquale Romano (Settore extra-alberghiero, Salerno);
  • Francesco Tavassi (Grand Hotel Santa Maria, Santa Maria di Castellabate).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.