Il trustee Bertoli parla per la prima volta: “Salerno ha diritto a società solida, ce la stiamo mettendo tutta”

Il trustee Paolo Bertoli, rappresentante di Widar Trust che si occupa di gestire la cessione del club, è stato intercettato sul tema Salernitana all’uscita dell’Assemblea di Lega a Milano e ha parlato per la prima volta, ai microfoni di SalernitanaNews: “Abbiamo la scadenza del 31 dicembre e proveremo a chiudere. La Federazione ha chiesto alla Lega di esprimersi sulla possibilità di prorogare il trust per mantenere la squadra in competizione. Ai tifosi dico che stiamo facendo il massimo per dargli soddisfazione. Capisco il loro malumore, però abbiamo avuto un incarico che stiamo gestendo, ma ci sono delle difficoltà come la scadenza. Vendere una società di calcio non è semplice, il tempo è poco. Allungare il trust ci darebbe la possibilità di operare al meglio per il bene dei calciatori e dei tifosi. La proroga sarebbe la soluzione più giusta, vendere ora è difficile. Bisogna sapere fin da subito cosa succederebbe a fine campionato sia in caso di retrocessione che di permanenza in A; Dal Pino chiede certezze. Lotito e Mezzaroma non hanno mai interagito con noi. Non abbiamo messo particolari paletti, chiunque poteva fare un’offerta. Abbiamo posto un vincolo di solidità patrimoniale, nell’interesse della squadra. Salerno ha diritto ad una società solida, non servono soluzioni di ripiego, ecco perché le offerte presentate non sono state accettate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.