Luci d’Artista, Napoli: “Teniamo accesa la tradizione”. E De Luca ammonisce giovane senza mascherina

Il clic su un tasto e Salerno si è illuminata, ancora una volta, con le ‘Luci d’Artista’. Al via, oggi pomeriggio, la 16esima edizione della kermesse natalizia più attesa nel capoluogo. Nata nel 2005, lo scorso anno si è fermata per via della pandemia. Nessuna cerimonia inaugurale questa volta, per scongiurare la creazione di eventuali assembramenti. “Un’edizione non in tono minore, ma con un occhio attentissimo al contenimento e alla valutazione dei rischi – ha sottolineato il sindaco di Salerno Enzo Napoli – perché c’è un piano della sicurezza attendibile, serio, rispettoso della normativa vigente e delle previsioni” ha spiegato prima dell’accensione delle luminarie in tutta la città intorno alle ore 16:30. “Andava tenuta accesa una consuetudine, una tradizione che è andata consolidandosi negli anni e che l’anno scorso abbiamo dovuto saltare” ha concluso Napoli alla presenza del governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che, in piazza Portanova, ha invitato i presenti a rispettare le norma anti-covid per “vivere in sicurezza la manifestazione”. Poi De Luca ammonisce una giovane che non indossava la mascherina. “Vuoi farti il natale in terapia intensiva?” ha ironizzato il governatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.