Sistema Salerno, l’inchiesta s’allarga: tre nuovi indagati

Sarebbero tre gli avvisi di garanzia notificati nelle ultime ore dalla squadra mobile di Salerno nell’ambito dell’inchiesta sulle cooperative e sul Sistema Salerno. Si tratta di almeno due attuali consiglieri comunali della maggioranza Napoli. Nuovi sviluppi sulla maxi inchiesta che ha acceso i riflettori sulla gestione amministrativa e politica degli ultimi anni a Palazzo Guerra e che lo scorso mese ha portato agli arresti di Fiorenzo Zoccola, ras delle cooperative (ora ai domiciliari), di Nino Savastano, consigliere regionale di Campania Libera (ora sempre ai domiciliari) e di Luca Caselli, dirigente del settore ambiente (che dopo un breve periodo ai domiciliari ha ottenuto l’interdizione dai pubblici uffici) e al divieto di dimora a Salerno per i presidenti delle cooperative sociali affidatari dei servizi di verde pubblico. Una inchiesta che qualche settimana fa ha toccato anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca destinatario di un avviso di proroga delle indagini insieme a Zoccola e a Felice Marotta, quest’ultimi due già iscritti sul registro degli indagati anche per altre vicende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *