Team Free: “Chi dice No al Green Pass non è un No Vax

Dopo gli ultimi eventi di proteste a livello nazionale che hanno visto anche l’ingerenza degli studenti universitari verso l’ormai famigerato Greenpass, a Salerno torna in piazza anche in questo ultimo weekend di agosto il gruppo spontaneo di cittadini denominato “Team Free” in compagnia anche di altri liberi cittadini. Erano in tanti che si sono riuniti in Piazza Portanova e dare voce per sensibilizzare la cittadinanza proprio verso il certificato verde che non fa altro che dividere la popolazione in italiani di Serie A e di Serie B.

Queste le loro parole: “Come si è già spiegato più volte, il GREENPASS è uno strumento di coercizione per indurre all’inoculazione chi non ha ancora ottemperato, generando discriminazioni e violazioni della privacy. Quando si parla di Green Pass inevitabilmente si fa riferimento al “Vaccino” e chi non è disposto ad allinearsi al sistema viene etichettato come No Vax “. Chi dice No al Green Pass non è un No Vax ma un cittadino che ha sollevato dei dubbi sulla validità di questo siero sperimentale di cui nessuno, neanche gli addetti ai lavori, conoscono con esattezza gli effetti avversi o i benefici. Nonostante sin da Marzo 2020 c’erano già cure valide per fronteggiare il virus pandemico, basti pensare alla Terapia Domiciliare Precoce e al Siero Iperimmune di De Donno, il Governo le ha deliberatamente ignorate ed ostacolate condannandoci a morte.

E solo dopo aver generato terrore, angoscia, isolamento sociale dando vita a una realtà senza abbracci, senza sorrisi, senza amicizie, senza socialità, senza condivisione, senza amore, soltanto allora, attraverso il Sistema Sanitario, decide di utilizzarci come CAVIE convincendoci che l’unico modo per uscire dall’Emergenza Sanitaria è sottoporsi all’inoculazione. Il vaccino viene venduto al popolo come l’unico lascia passare per la LIBERTA’ e nessun organo d’informazione provvede ad aggiornare sui riscontri degli effetti avversi verificatisi dopo la Prima, la Seconda dose e di quante altre verranno imposte annualmente. Il mainstream rifiuta il dialogo con chi ha una visione contraria…. Nei talk show manca il dibattito e si assiste all’uno contro tutti, medici di fama mondiale vengono azzittiti e ridicolizzati o diffamati, altri medici ancora trovano la morte come De Donno. Il loro unico obiettivo è forzare tutti ad una vaccinazione obbligatoria annuale, senza la quale non potremo più esercitare la nostra professione, mandare a scuola i nostri figli o semplicemente prendere un aereo o un treno. L’Italia non può sopportare più tutto questo, l’essere umano  non può più sopportare questo. E’ il Popolo che non si piega alla dittatura che punta il dito contro questa complicità tra politicanti corrotti, giornalisti prezzolati, medici servi e pecore obbedienti. Disubbidisce in nome della Libertà e della Verità e ascolta la Scienza…. quella vera. Pertanto si porta a conoscenza del Popolo quanto volutamente oscurato  dai media :

– il sito ufficiale EMA (Eudravigilance) attesta che i decessi da vaccino documentati al 24 luglio scorsi sono ormai 19.500, 781.000 gli effetti collaterali gravi o permanenti (ictus, miocarditi, paralisi, cecità, amputazioni etc.) .

Tutti casi liquidati con due parole  NESSUNA CORRELAZIONE.

Ecco perché si rende doveroso lasciare la parola a chi è realmente titolato come ad es.:

  • Doc Ryan Cole           patologo clinico, immunologo e virologo
  • Doc Robert Malone     ricercatore sul trasferimento genico (mRNA e DNA nei vaccini)
  • Doc Montagnier                biologo e virologo 
  • Doc Di Bella                   ricercatore e stomatologo, specializzato nelle terapie neoplastiche e degenerative

                                   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *