Disabilità e Autismo Semplice parliamone

Lettera Aperta alla Cittadinanza e agli Organi di competenza di Annarita Ruggiero

L’ Autismo non è andato in ferie, ma le terapie ai nostri ragazzi sono state sospese dal 1 al 31
agosto, saranno nuovamente sospese dal 15 al 31 dicembre “nell’ottica di una modulazione degli
interventi…” così come si può leggere dalla Nota dell’ASL Salerno n° 115882 del 26/05/2021
pervenuta ai centri riabilitativi che ha creato sgomento alle famiglie degli assistiti, già in sofferenza
per i “tagli” alle ore sanitarie e le ore socio sanitarie mai partite del 2019 a Salerno e provincia.
Dopo reclami, petizioni, diffide, ricorsi singoli, manifestazioni in piazza , interrogazioni di Consiglieri
regionali, sensibilizzazione stampa e Tv, Nota del Direttore Generale Postiglione dell’ 11/05/2021,
Mozione Regionale del 24/06/2021 e sue modifiche, Nota del Presidente di Regione Vincenzo De
Luca, per assicurare “….il livello di assistenza sino ad oggi erogato, al fine di non penalizzare gli
utenti..”.
Si chiede, pertanto, fattezza della Nota presa d’atto anche da parte del Direttore Iervolino del
Dipartimento Igiene Mentale e Salute di Salerno per informare e rassicurare le famiglie ormai
confuse, stanche, sfinite che aspettano fiduciose soluzioni da troppo tempo anche a Salerno e
provincia.
Apprezzando che per Salerno ci si adopera per infiniti progetti, anche in vista delle Amministrative
2021, si chiede una presa in carico funzionale per l’Autismo Asl – Scuola – Comune – Sociale che
restituirà dignità e serenità a tutte le famiglie già provate e devastate dalla patologia dello Spettro
Autistico dei propri cari.
Ad oggi:
C’è di sicuro che Si è avuta sospensione delle terapie sanitarie per tutto il mese di Agosto;
C’è di sicuro che NON sono state ripristinate le ore sanitarie “tagliate”;
C’è di sicuro che NoN sono state garantite agli assistiti già in carico ” la qualità e la quantità dei
servizi già forniti nella definizione dei percorsi di presa in carico sanitaria, sociosanitaria, e sociale.
AUTISMO: “Se non mi Senti Ascoltami “…..Pensa come se l’Autismo fosse tuo figlio…!!
l’Autismo è per Sempre, come da comunicazione scientifica Inps, “si tratta di una disabilità
permanente con caratteristiche del deficit sociale che possono assumere una espressività variabile
nel tempo..”.
Quindi, servono più investimenti a tempo indeterminato con molte ore adeguato e badget rivalutati,
dinamici e fruibili nel tempo.
I nostri, i Vostri ragazzi non migliorano o peggiorano in base ad un “tetto di spesa”.
Le risorse non si frazionano ma si devono moltiplicare per gli utenti Autistici, purtroppo in aumento
esponenziale e di questo una società civile ne deve prendere atto.
Confidiamo ancora, grazie a tutti.
Annarita Ruggiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *