Caos vaccini: la denuncia dei dirigenti della LEGA di Salerno

«I nostri anziani costretti ad ore di attesa in piedi e all’aperto, i più lungimiranti con le sedie da

campeggio». Questo il quadro che si è presentato innanzi agli occhi del dirigente cittadino della Lega Luigi Cerciello nel recarsi presso il centro vaccinale all’Augusteo per accompagnare un suo congiunto. «1 ora e 45

minuti di attesa all’aperto in piedi con un cielo minaccioso e mia suocera reduce da poco da un intervento che l’ha molto provata e da cui si sta ancora riprendendo».

Caos al Ruggi per il ritiro della “De Luca Card” con lunghe file di attesa e senza alcun controllo anti Covid

e distanziamento: grave il rischio di contagio. Caos al centro vaccini di Matierno con file interminabili fin

sulla strada. Stessa situazione, al Teatro Augusteo in centro (ci chiediamo se non fosse stato meglio

un’altra soluzione decentrata e con possibilità di sosta delle auto). Ancora stesse problematiche al

Centro Sociale di Pastena. Gravissimo il caso della signora Assunta Parnese che nonostante le sue

condizioni di “persona fragile” ha ricevuto la dose del vaccino Presso l’Augusteo e non in ospedale come

da protocollo e che, sfortuna ha voluto, si sia sentita male subito dopo l’inoculazione.

Il tutto in condizioni climatiche tutt’altro che buone visto le basse temperature e la pioggia. Troppo

facile dare la colpa alla mancanza di rispetto degli orari di convocazione: ci chiediamo se questa scusa

non nasconda anche qualche “furbetto del vaccino”, ma a questo penserà la magistratura. Nel

frattempo ci preme far presente che di questo passo se non sarà il Covid a stroncare i nostri anziani, lo

sarà l’inefficienza e l’incapacità di questa amministrazione e dei suoi delegati. Il sindaco Napoli e De Luca

invece delle passerelle, si dessero da fare visto che, loro, il vaccino lo hanno già avuto; lo facciano

#perSalerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *