Lambiase: “L’acqua del fiume Rafastia impregnata di cemento”

ieri mattina, Gianpaolo Lambiase e Mario Lo Bianco hanno effettuato un sopraluogo in via Demetrio Moscato, località Cernicchiara.

Una zona del territorio comunale “fuori controllo”: rifiuti di ogni genere sulle sponde del fiume Rafastia, serbatoi enormi nascosti tra i cespugli dai quali sgorga acqua sul terreno, deposito di container del porto commerciale nel cantiere abbandonato, traffico continuo di betoniere che caricano calcestruzzo (già confezionato) presso la cava di pietre.

L’acqua del fiume Rafastia, impregnata di cemento, scorre a valle e sfocia a mare nei pressi del bar Nettuno. La denuncia è stata riportata anche dalla pagina Facebook de I Figli delle Chiancarelle

(foto: Mimmo Donadio Florio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *