Maraio: “Il malessere non va sottovalutato, riscrivere alcune regole”

di Andrea Pellegrino

L’ultima adesione arriva nel giorno di San Silvestro e da Vietri sul Mare: l’assessore Annalaura Raimondi entra ufficilamente nel partito socialista. “Cresciamo a Vietri ufficialmente – spiega Maraio (segretario nazionale del Psi) – e ben presto Annalaura da sempre vicina al nostro partito avrà un ruolo politico importante”. Ma il Psi nelle ultime settimane ha avuto importanti adesioni. “Stiamo crescendo sui territori, con un impegno continuo e costante e con un radicamento sempre più intenso su importanti realtà della nostra provincia”.

Segretario Maraio, ieri a Salerno, in Consiglio comunale si è consumato lo strappo di 7 consiglieri comunali dalla maggioranza Napoli, come legge tutto questo?

“Non è da sottovalutare ciò che è accaduto in Consiglio comunale a Salerno. Noi abbiamo approvato il bilancio e ribadito il nostro sostegno all’amministrazione ma con qualche condizione. C’è bisogno di riscrivere alcune regole, ci vuole maggiore coinvolgimento sull’azione politica e amministrativa. Insomma va scritta una pagina nuova per la città di Salerno che nell’ultimo periodo, va sottolineato, ha mostrato qualche criticità. Ecco se c’è questa volontà noi ci saremo. Un esempio su tutti?”

Prego

“Sulla scuola, la nostra posizione è di riaprire il 7. Quindi vogliamo essere protagonisti delle scelte che si mettono in campo e non subirle. Anche perchè abbiamo delle idee specifiche su diversi temi e problematiche cittadine e non solo. Ribadisco: la fuoriuscita dei consiglieri comunali è il sintomo di un malcontento, non va presa sotto gamba”.

Sulla ricandidatura di Enzo Napoli?

“Anche in questo caso, partendo da un’ottima considerazione che ho e che abbiamo nei confronti del sindaco Napoli, c’è da capire quale è la coalizione, quale è il suo perimetro, quale è il suo programma. Anche in questo caso chiediamo che ci sia un confronto sereno e costruttivo che porti poi alla riproposizione o meno di uno schema di coalizione e di conseguenza di leadership”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *