Il presepe al tempo del Covid

di MIRKO CANTARELLA

Il tema del presepe è un tema caro specialmente nelle nostre zone, il simbolo per eccellenza del natale insieme all’albero. L’emergenza coronavirus quest’anno ha invaso anche questa storica rappresentazione portando in molti casi delle modifiche che simboleggiano il problema COVID-19 e sulle misure adottate per sconfiggerlo. Tra sacro e profano, tra simbolo sociale e ironia, n tutta Italia il presepe ha subito delle “modifiche”. C’è chi ha fatto venir fuori la potenza dell’altruismo, chi ha fatto rappresentazioni di “Presepi sociali” e chi ha sistemato i pastori secondo il rispetto delle regole del distanziamento, chi ha inserito medici e infermieri al posto degli angeli e poi ci sono i presepi ricchi di ironia come quello vuoto con all0interno solo le auto dei carabinieri e della polizia a simboleggiare il coprifuoco, chi ha inserito pastori con le mascherine e chi ha inserito dei fumetti per far “parlare i protagonisti”. A Salerno, tra le tante idee, abbiamo scelto di proporvi quella di Giulio Lettieri, titolare del famoso Bar Landi, che ha deciso di fare un video molto simpatico ma anche significativo per sdrammatizzare e esorcizzare questo brutto periodo che tutti stiamo vivendo cercando di regalare un sorriso in questo particolare Natale 2020.

Giulio Lettieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *