Salerno: il fantasma Forza Italia. Si decide per non decidere; nessun coordinatore, altri potrebbero lasciare

Forza Italia a Salerno fa finta di esistere, a sei mesi dalla prematura scomparsa del compianto Onorevole Enzo Fasano, il partito di Berlusconi è sempre più un’entità, una sorta di fantasma senza identità. C’è la nomina di un comitato elettorale in virtù delle imminenti ed importanti elezioni del 25 settembre ma non di un coordinatore permanente che possa essere da trend union. Ancora una volta i vertici regionali decidono di non decidere e lasciano un’intera comunità, che ha sempre premiato gli azzurri con il loro supporto elettorale, senza una guida certa e con un comitato già ampiamente bocciato alle scorse elezioni regionali dove il partito è stato capace di non riuscire a far eleggere neanche un consigliere. Rumors interni dicono che molti nomi di un certo calibro sia all’interno degli azzurri che al di fuori degli stessi, non hanno voluto partecipare a questo ennesimo scempio elettorale. Sta di fatto che, dopo l’addio di Mara Carfagna, Gigi Casciello e Rossella Sessa, non si escludono altre uscite importanti da un partito che ormai non c’è più e che sempre di più sembra essere l’ombra di sé stesso; il solo Berlusconi, probabilmente all’oscuro di tutto, non potrà ancora una volta sobbarcarsi da solo l’onere di prendere voti per salvare una barca che va sempre più a fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.