Salerno, tangenti e appalti: Caselli e Savastano ai domiciliari, Zoccola in carcere

In data odierna, la Squadra Mobile di Salerno ha dato esecuzione ad una ordinanza cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Salerno, su conforme richiesta della procura della Repubblica di Salerno, applicativa della custodia in carcere nei confronti di Zoccola Fiorenzo, presidente di una cooperativa sociale nonché gestore di fatto di diverse altre cooperative che avevano in gestione la manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio del Comune di Salerno, della custodia domiciliare nei confronti di Savastano Giovanni, assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno e consigliere regionale, e di Caselli Luca, dirigente del settore Ambiente del Comune di Salerno, nonché del divieto di dimora nel Comune di Salerno nei confronti degli imprenditori di fatto titolari delle cooperative, per reati di associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti inerenti l’aggiudicazione dei predetti appalti nonché a carico del Savastano e di Zoccola del reato di corruzione elettorale. E’ quanto viene riportato in una nota firmata dal Procuratore Borrelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.