Sanità, Rescigno (FDI): Di quale Svezia parla De Luca? In Campania liste d’attesa infinite

“In Svezia più il 97% delle accettazioni ospedaliere sono pubbliche. Tutti gli ospedali in Svezia hanno ampi reparti ambulatoriali con circa il 50% delle visite mediche iniziali. I pazienti sono liberi di prendere appuntamento con questi servizi ambulatoriali senza che sia necessaria una richiesta di un medico generico. Di quale Svezia parla De Luca? In Campania altro che sanità svedese. Le liste di attesa sono di 120 giorni per esami diagnostici e visite specialistiche, 90 giorni interventi chirurgici programmabili perché non urgenti e non oncologici. Ed infine come non evidenziare che molte malattie si acutizzano e finiscono in pronto soccorso. Mancano medici, mancano specialisti sul territorio. Una sanità al collasso. La regione Campania non è in grado di fare una programmazione. L’unica risposta: meglio costruire ospedali che tentare di far funzionare quelli già esistenti”. Lo afferma Carmela Rescigno, consigliere regionale Fratelli d’Italia della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *