Teatro Verdi, stagione da 5 milioni e 375mila euro

di Andrea Pellegrino

Costa 5 milioni e 375mila euro la nuova stagione operistica e musicale del Teatro Verdi di Salerno. La giunta comunale ha approvato il nuovo programma che partirà il prossimo maggio per concludersi, poi, con il consueto concerto di Capodanno. Cartellone che, anche quest’anno, è stato predisposto dal maestro Daniel Oren. Pioggia di contributi pubblici a fronte di un incasso presunto che raggiunge i 350mila euro. Il finanziamento più corposo quello che arriva dalla Regione Campania: due milioni come contributo straordinario e un milione e mezzo dal Poc con ulteriori 540mila euro che arrivano sempre da Palazzo Santa Lucia attraverso la legge regionale numero 6 del 2007. Sfiora i 500mila euro il contributo del ministero della Cultura destinato al teatro di tradizione mentre ulteriori 500mila euro provengono dai residui della scorsa stagione, bloccata causa emergenza sanitaria. Naturalmente il compenso di Oren e del suo staff organizzativo e tecnico sono a parte.


IL PROGRAMMA
Con la stagione operistica si parte a maggio con il Rigoletto e La Cenerentola; Carmina Burana in programma a giugno poi si riprende ad ottobre con “Il tabarro e Suor Angelica” e la Turandot; sempre ad ottobre (25 e 26) è in programma “Grease, il musical” mentre a novembre in scena andranno, “Le nozze di Figaro”, “Don Giovanni” e “Così fan tutte”. Schiaccianoci, Barbiere di Siviglia e Madama Butterfly sono in scena a dicembre.
Sono previsti, durante, la stagione musicale anche incontri con le scuole, così come è avvenuto durante le precedenti edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *