Baby scippatori, una fuga durata poco: riconosciuti grazie al marchio del giubbino

Brigida Vicinanza

Sarebbero arrivati in una zona centrale della città, in pieno giorno e nei pressi di un ufficio postale. L’intento era quello di scippare una borsetta ad una donna (sembrerebbe anziana) in zona Vestuti, in via Paolo De Granita. I protagonisti sono due minorenni, giocatori, tesserati del settore giovanile della Salernitana, della provincia di Napoli. I due, a piedi, avevano il volto quasi del tutto coperto. Una fuga – poi – durata soltanto il tempo dell’arrivo dei falchi della squadra mobile di Salerno sollecitati da alcuni passanti, che hanno assistito alla scena. Ad incastrare i due pare un giubbotto nero di marca famosa indossato da uno dei protagonisti, riconosciuto e descritto da alcuni dei presenti e testimoni oculari dell’episodio. Secondo la dinamica dei fatti, i due sono stati bloccati proprio sul luogo del misfatto dopo essere ritornati per recuperare lo scooter con cui erano arrivati nella zona. Per i due baby scippatori sono scattate le manette da parte dei falchi. Successivamente sono stati condotti alla caserma “Pisacane” dove è stata recuperata anche la refurtiva. I due ora potrebbero essere trasferiti in una comunità per minori, in attesa che si pronunci il tribunale dei minori di Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *