Gasparri piange “suo” fratello Enzo: “Tessitore di rapporti”. I messaggi di cordoglio

Dopo la scomparsa di Vincenzo Fasano giungono le prime reazioni da parte del mondo politico.
“La prematura scomparsa di Enzo Fasano, per me un amico fraterno che sarà tale per sempre, mi lascia sgomento – ha commentato Maurizio Gasparri – Uomo leale ed onesto, dedito ad una politica fatta di incontro e di presenza, di pazienza e di amicizia, è stato sempre al mio fianco in ogni momento e in ogni scelta. Impegnato negli enti locali di Salerno è stato nel 1995 assessore alla Regione Campania e dal 2001 è stato eletto quattro volte in Parlamento. Attualmente deputato, per due legislature è stato eletto al Senato. Tessitore infaticabile di rapporti, ha partecipato attivamente al processo di modernizzazione della destra e all’impegno politico e parlamentare nel Pdl e in Forza Italia. Condivido il dolore della famiglia, perché per me Enzo, amico di una vita e di mille e mille momenti, è un fratello che mi sarà sempre accanto. Non posso trovare nelle tante amicizie della mia vita un esempio di lealtà e di dedizione pari a quello di Enzo. Lo porterò sempre nel mio cuore”.
“Profondamente commosso e colpito dalla scomparsa di Enzo Fasano – ha affermato invece il capo dell’opposizione di centrodestra in consiglio regionale Stefano Caldoro – Un uomo coerente, leale e perbene. Un militante della destra salernitana”.
“Enzo Fasano era un uomo vero – ha aggiunto Gaetano Amatruda, giornalista, direttore de Il Pezzo Impertinente, già vicecoordinatore provinciale di Fi – Ho avuto il piacere di affiancarlo in tante battaglie politiche e di contrastarlo in altre. Insieme era uno spasso impegnarsi, quando eravamo su posizioni opposte non è mai mancato il rispetto e mai si è incrinato il rapporto umano. Anzi, la nostra amicizia è semper crescita negli anni. Mi mancherà”.
“È volato in cielo Enzo Fasano. Un amico di tante battaglie, un simbolo della destra. Una persona vera e schietta. Alla sua comunità, ai suoi affetti più cari ed alla famiglia la mia vicinanza e quella dell’intero Udc di Salerno” ha invece affermato l’ex sindaco di Pontecagano, Ernesto Sica, oggi segretario provinciale dell’Udc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.