Salerno, via tutti gli appalti alle coop. Segnalazione all’Anac

Revocati tutti gli appalti alle coop finite sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Salerno, i cui presidenti sono stati raggiunti anche dal divieto di dimora durante il primo blitz che portò in manette Fiorenzo Zoccola e il consigliere regionale Nino Savastano. L’ultimo atto del Comune spazza via le coop Nuova Servizi soc. coop.; Lavoro Vero soc. coop.; Il Leccio soc. coop.; 3 S.S.S. – Servizi Sociali Salernitani – soc. coop.; Terza Dimensione soc. coop.; o Eolo soc. coop.; San Matteo soc. coop.; Alba Nova soc. coop dagli appalti per la conservazione e la manutenzione del patrimonio comunale. Otto lotti per un valore di 3.953.160,00 euro. «Sopravvenuta carenza del requisito di affidabilità e grave illecito professionale», le motivazioni alla base del provvedimento di revoca firmato dal Dirigente del settore ambiente, Giuseppe Giuliano. Inoltre le otto coop, sempre su disposizioni dell’amministrazione comunale, saranno segnate all’Anac e quindi al conseguente casellario informatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *