Piazza della Libertà, approvato progetto videosorveglianza contro i vandali

di Vincenzo Pisaturo

Arriva il progetto di realizzazione del sistema di videosorveglianza di Piazza della Libertà. Poco meno di 122mila euro il quadro economico dell’opera, indispensabile per il monitoraggio capillare dell’area ormai diventata già simbolo di ritrovo per le famiglie salernitane e la movida. Ma anche per i vandali che, in un mese dall’inaugurazione, hanno già dato testimonianza della loro presenza imbrattando le mura delle scale che conducono alla ‘passeggiata’ del sotto-piazza e alcuni arredi oltre alla distruzione di un lampione a forma di papavero. Insomma, nonostante la vigilanza privata impiegata e i presidi fissi delle pattuglie della polizia municipale a Santa Teresa, il problema sicurezza c’è e la giunta comunale corre ai ripari per garantire una maggiore fruibilità della piazza anche in considerazione dei prossimi eventi natalizi (come Luci d’Artista) che richiameranno a Salerno flussi notevoli di visitatori e turisti, tenendo conto anche della situazione epidemiologica sul territorio. Il progetto, redatto dal Servizio Sistemi Informativi del comune, era stato annunciato dall’assessore alla Sicurezza Claudio Tringali. L’amministrazione comunale ha definito con l’Autorità Portuale un protocollo di intesa per consentire le necessarie opere di scavo per il cablaggio delle postazioni che saranno predisposte sull’individuata struttura. Le immagini di videosorveglianza – si legge nella relazione tecnico-specialistica del progetto – saranno trattate attraverso un server che centralizzerà la loro gestione; a tal fine sarà utilizzato il VMS Arteco Extreme, concepito per la supervisione di strutture critiche di grandi dimensioni e multi-sito e già individuato come piattaforma di gestione delle telecamere di videosorveglianza cittadina. Più nel dettaglio, sul supporto della pubblica illuminazione posizionato nei pressi della spiaggia di Santa Teresa sarà sostituita una telecamera esistente con una nuova telecamera da 12 Mpx al fine di consentire una migliore copertura del lato destro della passeggiata sottostante la piazza. L’interno delle due aiuole – ancora – sarà sorvegliato mediante da una coppia di telecamere che saranno posizionate in modo da monitorare le aiuole e le stesse postazioni di videosorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.