Savastano dal Gip: “Caselli? Non so neanche a che piano sta. Zoccola mai avuto indicazioni da me sul voto”

di Brigida Vicinanza

“L’unica leggerezza che ho commesso è stata quella di rivelare gli indirizzi che sarebbero stati presi dal Comune…”. A rispondere è Nino Savastano nell’interrogatorio del 18 ottobre dinanzi al Gip Gerardina Romaniello, nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria che ha colpito il Comune di Salerno e il “sistema” di assegnazione degli appalti alle cooperative con a capo il “re” Fiorenzo Zoccola. Negli interrogatori al consigliere regionale e a Zoccola, gli inquirenti hanno potuto ascoltare le versioni dei fatti soprattutto in merito ai rapporti che legano la macchina amministrativa con i presidenti delle società cooperative del territorio che – stando a quanto si legge nei verbali e nell’ordinanza – sembrano vere e proprie “macchine produttrici di voti” in cambio di lavoro. Non solo: i due hanno anche ricostruito il “loro” rapporto di amicizia che parte da lontano che poi si è interrotto. Fu tramite Domenico Credendino (come raccontano) che i due hanno poi riallacciato i rapporti. Ma l’ex assessore alle politiche sociali di Palazzo Guerra ha dichiarato di essere estraneo a quanto contestatogli, sottolineando dall’altro lato il rapporto (più forte del suo) tra lo stesso Zoccola e Franco Picarone. Quest’ultimo viene tirato in ballo nelle intercettazioni telefoniche, ma non compare nel registro degli indagati. “Il mio interessamento rispetto alle dinamiche del Comune era esclusivamente rivolto ai lavoratori, ultimamente mi sono impegnato anche a fare inserire la clausola sociale nei bandi. Caselli? – ha dichiarato Savastano – Io non so neanche a che piano è. Con lui non ho mai avuto interlocuzioni, mai avuto rapporti se non di saluti…”. Il consigliere regionale infine, chiamato a rispondere alle domande durante l’attività investigativa, in merito alla questione voti: “Forse aveva avuto indicazioni da qualcun altro di darmi una mano. Le pare che io che ricevo circa 6000 voti mi dovevo preoccupare se Zoccola mi trasferiva voti?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *