Caso coop a Salerno, Rispoli: “La priorità è il futuro dei lavoratori”

“Non sta a noi decidere se la stagione delle cooperative sociali è finita. Ma ora esiste una priorità che non deve essere dimenticata: i lavoratori. Perché, al netto delle responsabilità che la magistratura dovrà accertare, ci sono persone che in questi anni hanno prestato un servizio con professionalità per la comunità di Salerno”. Così Angelo Rispoli, segretario della Fiadel provinciale, interviene sulla vicenda che vede le maestranze delle cooperative sociali di tipo “b” senza lavoro da settimane. “Il Comune di Salerno, come già accaduto negli anni passati con Vincenzo De Luca sindaco, deve dare un futuro a queste professionalità. All’epoca lo fece dando vita a un nuovo soggetto economico: Salerno Pulita. Ora potrebbe far valere la clausola sociale o creare una nuova soluzione come fece anni fa. L’importante è preservare i livelli occupazionali. Abbiamo chiesto alla prefettura di Salerno di convocare un tavolo per discutere di questo, visto che il Comune da giorni non ci riceve, nonostante le nostre richieste, e questo è un fatto molto grave”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *