Dipendenti coop chiedono incontro al Prefetto

di Vincenzo Pisaturo

Prosegue, sotto i portici di Palazzo di Città, il presidio dei dipendenti delle cooperative sociali finite al centro dell’inchiesta giudiziaria sugli appalti truccati al comune di Salerno, condotta dal procuratore capo Borrelli. Quinto giorno di sit-in da parte dei dipendenti, alcuni già sospesi dal lavoro, altri che a fine mese dovranno fermarsi per la scadenza dei contratti, che chiedono un incontro al sindaco Vincenzo Napoli il quale, per ora, non ha reso nessuna comunicazione né rassicurazioni ai circa 160 lavoratori che attendono di capire il loro futuro. Questa mattina, la coalizione che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Elisabetta Barone ha incontrato queste persone per manifestare la propria solidarietà, ma soprattutto per capire le reali problematiche ed esigenze di tutti. Attualmente i dipendenti delle cooperative chiedono di poter lavorare ma soprattutto garanzie. Nel frattempo hanno scritto al Prefetto per richiedere un incontro con il primo cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *