De Luca chiude al fianco di Napoli ed elenca programma: ospedale, aeroporto e Porta Ovest

“Poter contare sul sostegno deciso della regione Campania è importante. Dobbiamo avere la capacità di investire centinaia di migliaia di euro e non sarà facile”. Il governatore della Campania tira la volata nuovamente al sindaco Enzo Napoli prima del silenzio elettorale tra addetti ai lavori, consiglieri e simpatizzanti. “Ci sono 48 ore per fare voti” ha dichiarato in chiusura. Ma non senza elencare prima quella che sarà Salerno e la Campania. “Abbiamo risorse e capacità di investire, la prospettiva di dare lavoro ai giovani salernitani è difficile. L’aeroporto sarà una rivoluzione. Parliamo di milioni di viaggiatori che arriveranno qui – ha continuato – poi c’è la grande sfida del nuovo ospedale di Salerno con 400 milioni di euro. Stiamo completando porta ovest. Non dobbiamo perdere l’orgoglio salernitano. Prima ci chiamavano Napoli, ci confondevano con Palermo e noi abbiamo faticato per dare un’identità alla nostra città. Oggi non c’è un giovane salernitano che non sia orgoglioso di essere di Salerno e tutti riconoscono che c’è una grande realtà del Sud che riesce a competere con il Nord, ma soprattutto con rigore e concretezza. Ci libereremo di qualche presenza plebea in consiglio comunale, di chi è pronto a vendersi per poco. Noi dobbiamo essere sempre opposizione a noi stessi ed essere orgogliosi del lavoro che facciamo ma sempre autocritici, dobbiamo essere consapevoli dei nostri limiti e delle cose da proteggere. Dobbiamo cercare di essere umili. Non ho mai mancato di rispetto ad una persona e meno che mai ai più deboli. Dobbiamo buttare il sangue per completare il nostro programma e lavorare davvero con determinazione e tenacia. Se vuoi cambiare la realtà ti devi mettere a lavorare dalla mattina alla notte e dare l’anima”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.