Verso il voto a Salerno: il ritorno degli ex nelle civiche deluchiane

di Andrea Pellegrino

Lo schema originario e storico non si tocca: gli uscenti rifiniranno direttamente nelle liste di appartenenza, senza cambi e senza listone. Questo è quanto emerso da uno degli ultimi vertici della coalizione di Enzo Napoli. Progressisti, Campania Libera e Salerno per i giovani: nulla si tocca al momento. Tutti candidati, sia i consiglieri uscenti che gli assessori. Naturalmente eccezion fatta per Nino Savastano, nel frattempo eletto consigliere regionale della Campania. Chiamata alle armi anche per gli ex: Telese, Criscuolo, Criscito e Avagliano i primi che, al momento, potrebbero ritornare in campo. Sicuramente ci tornerà l’ex assessore Augusto De Pascale che ritornato tra le fila mastelliane, sta componendo la lista “Noi Campani” a sostegno dell’uscente Enzo Napoli.

Certa anche la lista dei socialisti che accoglierà anche l’assessore Antonia Willburger mentre l’ex capolista (oggi assessore) Dario Loffredo dovrebbe traslocare nei progressisti. Resta da chiarire la posizione di Antonio Carbonaro attualmente orfano dei Davvero Verdi di Michele Ragosta. Non si esclude, però, che l’ex parlamentare – così come è avvenuto anche alle scorse regionali – possa ricucire con l’ala deluchiana e riportare i Verdi all’interno della coalizione.

Praticamente scomparsi i Moderati per Salerno, con Gallo fuoriuscito dalla maggioranza e rappresentante di Azione di Calenda e con Pietro Stasi che recentemente ha aderito al progetto di Michele Sarno, resta da chiarire la posizione dell’assessore Gaetana Falcone. Non si esclude che possa trovare spazio in Campania Libera, attualmente composta da Alessandro Ferrara, Paky Memoli e Felice Santoro. In Salerno per i giovani, oltre le riconferme e l’addio di Nico Mazzeo e Donato Pessolano, potrebbe entrare Marco Mazzeo, segretario cittadino dei Giovani Democratici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *